Essere Freelance

Le parole che cercavi

Addlance: il nuovo marketplace tutto italiano

 

Come ogni buon freelance che si rispetti sono sempre piuttosto attenta alle nascita di nuovi market place e questo che ti consiglio oggi ha le potenzialità per diventare un ottimo luogo di incontro fra noialtri e i nostri tanto amati clienti.

La piattaforma si chiama Addlance, e il nome sarà perché fa rima con freelance, credo suoni davvero molto bene.  Il progetto è stato inoltre realizzato in Italia, esclusivamente dalle sapienti manine di professionisti che hanno lavorato da remoto: niente di più adatto alla sottoscritta.

Il funzionamento è piuttosto semplice e somiglia a quello di altri market place in lingua italiana o in lingua inglese:

  • ci si iscrive:
  • si da vita al proprio profilo;
  • si cerca il lavoro che fa al caso proprio e ci si candida facendo un’offerta.

Diciamo che l’iscrizione richiede davvero pochi minuti, la parte che ti consiglio di curare è quella relativa al tuo profilo: d’altronde si tratta di quello che i clienti guardano. Quindi una bella foto con te che sorridi, magari con una penna in mano e con negli occhi tanta voglia di lavorare, e una bio breve ma emozionante.

Per trovare lavori che ti possano interessare devi semplicemente cliccare su “Find Work” e cercare.

I pro di Addlance

E’ un market place, e come tale merita l’interessamento di tutti i freelance: qui si propongono lavori, e qui si possono incontrare clienti  piuttosto interessanti;

è agli inizi e dunque in giro ci sono pochi freelance: per dirla facile c’è davvero poca concorrenza contro la quale combattere;

chi prima arriva… normalmente meglio alloggia. Registrandosi presto si ha la possibilità di conoscere per bene la piattaforma e fare esperienza: è questa che cercano i clienti;

la risposta pronta. Per qualsiasi problema è sufficiente contattare gli ideatori del progetto che pare rispondano in tempi piuttosto rapidi: insomma non ti senti solo e abbandonato come succede in altre situazioni;

è free. Per iscriversi non si paga niente sempre che non si desideri usufruire delle versioni deluxe, ma per iniziare va benissimo la versione basic.

I contro di Addlance

La lingua. La piattaforma è giovane e per ora è stata lanciata nella sola versione inglese per quanto sia stata pensata la predisposizione per italiano. Niente paura, anche se non si comprende un’acca di inglese, tutto è piuttosto intuitivo, ma da buona amante dell’italiano attendo impazientemente la versio nella mia lingua madre;

i progetti. Ce ne sono davvero pochi, ma credo il fatto sia da imputare alla giovane età del sito.

Consiglio a writer, blogger, traduttori, programmatori e web designer di iscriversi, insomma a tutti i freelance: d’altronde esserci è sempre meglio che mancare!

Detto questo non ti resta che provare.

Photo Credit: Pinterest

@EssereFreelance

2 Discussions on
“Addlance: il nuovo marketplace tutto italiano”

Leave A Comment

Your email address will not be published.