Il bello del lavoro freelance


Magari sono al mare, magari sono in montagna, magari sono in campagna, magari sono nel giardino di casa! Quel che conta è che ho una miriade di location possibili dalle quali inviare i miei articoli, dedicarmi al mio nuovo romanzo e pensare ai prossimi. Anche

Caos in casa freelance: ecco come gestirlo


Non so se sia per via del caldo o per via di mia figlia, ma questi giorni vivo nel caos più totale, mentale e fisico, domestico e intrapersonale. Mi fanno sorridere le persone che mi guardano con un pizzico d’invidia chiedendomi “ma come fai a fare tutte queste

Motivati con la To Do List


Di questi tempi lavoro come un automa: spengo il computer a sera tarda (quando lo spengo) e a fine giornata mi chiedo “si ma in effetti che diavolo ho concluso”? Ti è mai capitato? Credo d’aver la soluzione per dare risposta a questa odiosa domanda che ci

Mom Mode on: la grande regola dell’elasticità


Se hai scelto di diventare mamma sapevi perfettamente a cosa andavi incontro… o forse no? Me lo avranno detto una marea di volte, ma come sarebbe stato possibile? Io faccio parte di quel gruppetto di donnine che ha cambiato un panno per la prima volta a sua figlia…

Immagini v/s testo: su cosa scommetti?


Ci sto riflettendo da qualche tempo, tra una lavatrice e l’altra: sono più importanti le immagini o i contenuti? Te lo sei mai chiesto? Io sì, perché di lavatrici questo periodo ne sto facendo un bel po’, e quindi ho parecchio tempo per riflettere. Il dubbio

Partita Iva e i vecchi clienti


Riprendiamo da dove avevamo lasciato. Come da dove? Dalla tua nuova Partita Iva. L’hai imparato a memoria il numero? No, nemmeno io: in testa ho un traffico da far paura. Ci è entrato a forza solo il nuovo codice bancomat dopo qualche magra figura alla cassa di più

freelance

Motivati con la To Do List

Pubblicato il by Claudia Zedda in freelance | 6 Commenti

To do list di EssereFreelance

Di questi tempi lavoro come un automa: spengo il computer a sera tarda (quando lo spengo) e a fine giornata mi chiedo “si ma in effetti che diavolo ho concluso”?

Ti è mai capitato? Credo d’aver la soluzione per dare risposta a questa odiosa domanda che ci crea un pizzico di inadeguatezza, un pizzico di malumore, malinconica tristezza, e un pizzico di demotivazione.

Certo che facciamo il lavoro più bello del mondo, ma visto che il più delle volte è frantumato in cento e una giornata differente, per osservare un progetto terminato ci vuole del tempo e una grande visione d’insieme. Ci sono giorni che la nostra mente è aperta e ci sentiamo un po’ Neo all’interno di Matrix, veloci, agili, elastici, in perfetto orario con le scadenze. Ci sono giornate di scirocco come questa durante le quali ti senti un bradipo messo alla moviola, lento, con la cispa negli occhi, con lo sbadiglio pronto e con la tazzina del caffè accanto rovesciata, perché è proprio una giornata no, accidenti a me devo pure lavare la tovaglietta!

Bene! Lavati la faccia, prendi la tua agendina e leggi qui (alla tovaglia penseremo più tardi). Continua…

Mom Mode on: la grande regola dell’elasticità

Pubblicato il by Claudia Zedda in freelance, mamma freelance | 2 Commenti

Essere-Mom-Freelance

Se hai scelto di diventare mamma sapevi perfettamente a cosa andavi incontro… o forse no? Me lo avranno detto una marea di volte, ma come sarebbe stato possibile? Io faccio parte di quel gruppetto di donnine che ha cambiato un panno per la prima volta a sua figlia… in ospedale, da sola, chiedendomi da dove dovessi cominciare, faccio parte di quel drappello di donne che con i bambini altrui scambiava sguardi di diffidenza (io non piaccio a te, tu non piaci a me, teniamoci alla larga), e sono membro onorario di quell’associazione di donne che si chiedeva “Ma nello specifico, un neonato durante tutta la giornata… cosa fa?”. Continua…

Immagini v/s testo: su cosa scommetti?

Pubblicato il by Claudia Zedda in freelance | 1 Commenti

Immagini v/s testo: tu cosa scegli?

Ci sto riflettendo da qualche tempo, tra una lavatrice e l’altra: sono più importanti le immagini o i contenuti? Te lo sei mai chiesto? Io sì, perché di lavatrici questo periodo ne sto facendo un bel po’, e quindi ho parecchio tempo per riflettere.

Il dubbio amletico mi è sorto dopo essermi iscritta a Instagram, applicazione che per altro crea dipendenza: dovrebbero inserirlo come avvertimento prima di scaricarla. Va bhe, torniamo a noi, d’altronde la mia dipendenza da notifiche ti è ben nota. Instagram dicevamo: le vere protagoniste del social sono le foto, e meglio le fai, meglio le sai proporre, più vieni cliccato, commentato e condiviso. Insomma la dinamica è la stessa che ben conosci: una condivisione di qualità ti regala la giusta fama e ti può garantire un numero accettabile di followers ai quali proporre in seguito tutti i tuoi scatti. Ecco, in questo turbinio di “aspetta… fammi fare una foto anche con il cell” “perché?” “no per niente…” e nel mentre stai già condividendo l’immagine mi sono chiesta: ma vale più un’immagine o più un gruppetto ben assortito di parole? Continua…

Partita Iva e i vecchi clienti

Pubblicato il by Claudia Zedda in freelance | Lascia un commento  

Partita Iva Freelance

Riprendiamo da dove avevamo lasciato. Come da dove? Dalla tua nuova Partita Iva. L’hai imparato a memoria il numero? No, nemmeno io: in testa ho un traffico da far paura. Ci è entrato a forza solo il nuovo codice bancomat dopo qualche magra figura alla cassa di più di un supermercato. Continua…

Partita Iva: perchè un freelance dovrebbe aprirla

Pubblicato il by Claudia Zedda in freelance, lavoro | 5 Commenti

Partita Iva Freelance

 

 

Ci giravo intorno da almeno due anni e alla fine ci sono cascata: no, non ho deciso di aprire un nuovo sito, piuttosto mi sono dovuta piegare alla ragion di stato aprendomi la partita iva.

Te lo confesso: la decisione è stata piuttosto sofferta. D’altronde ogni qual volta mi è capitato di parlare con amici, colleghi e conoscenti che hanno dovuto aprirne una, i commenti non erano per niente piacevoli. Comprenderai il mio reverenziale timore nei confronti della partita iva e dei commercialisti. Ma si sa, alcune situazioni fanno di necessità virtù e io da un mese sono diventata una freelance virtuosa, piuttosto virtuosa. Continua…

Essere mamma: è poco professionale

Pubblicato il by Claudia Zedda in freelance, mamma freelance | 4 Commenti

Essere mamma freelance

C’è chi lo pensa, e c’è chi arriva a pensarlo perché qualcuno si diverte a ficcarti quest’idea in testa. A me il pensiero non mi ha mai sfiorato ma il problema me lo ha posto Cristina, una lettrice e mamma che dalla gravidanza in su ha deciso di tener nascosta la sua dolce frugolina. Perché? Pare che qualcuno l’abbia convinta che avere un figlio sia poco professionale. Continua…

Pulizie in rete: si torna a lavoro

Pubblicato il by Claudia Zedda in Buoni Consigli, freelance | Lascia un commento  

Pulizie digitali

Quest’anno le mie vacanze non sono state esattamente rilassanti. Tra pannolini, nottatacce e qualche piccolo incidente con barca e motosega (sì fa un po’ film horror) le ferie per quanto belle e intense non hanno avuto il solito e tanto ricercato effetto di “svuotarmi la mente”. Continua…

Mamme in mode freelance

Pubblicato il by Claudia Zedda in Evidenza, freelance | 6 Commenti

Mamma frelance

Diventare madre ti regala un punto di vista completamente diverso: fino a 22 giorni fa credevo che la vita fosse mia, trascorrevo ore a cazzeggiare su Pinterest (sospiro rassegnato) e infiniti momenti erano dedicati alla creazione di qualche nuova buona idea che presto o tardi avrebbe preso vita. Bene da 21 giorni le cose non stanno più così: essere freelance è diventata mamma, e di cambiamenti ce ne sono stati parecchi. I primi giorni ho creduto che non avrei più ripreso a lavorare, e invece eccomi qua: ho lavorato fino al giorno prima del parto, e due settimane dopo l’evento sono di nuovo in pista. Certo non è mica facile, ma non è nemmeno impossibile per una mamma freelance che non intende rinunciare alla propria carriera. Continua…

Desk Freelance: come tenerla in ordine

Pubblicato il by Claudia Zedda in Buoni Consigli, freelance | 3 Commenti

Non sempre organizzata e ordinata vanno di pari passo: potrebbe darti conferma chi mi conosce bene. Sarò pure una wonder woman dell’organizzazione (diciamo pure una fanatica) ma l’ordine è l’obiettivo al quale tendo da una vita, ma che raggiungo per brevi e felicissimi momenti.

Mi commuovo ogni volta che vedo la mia scrivania in ordine, sbrillucicante, ammiccante e sicura di sé. Peccato che capiti davvero poco spesso, ma durante quelle lunghe ore me la godo, guardandola da lontano. Continua…

Un primo Maggio da Freelance

Pubblicato il by Claudia Zedda in Buoni Consigli, freelance | Lascia un commento  

Freelance

Delle volte indicano la luna e noi anzi che dare uno sguardo all’astro, fissiamo l’indice che incerto ci da la direzione. Capiterà anche domani, 1 maggio, festa dei lavoratori. In pochi penseranno ai lavoratori, in tanti si concentreranno sulla festa. Nessuna polemica, l’avrai capito, qui su EssereFreelance non amo le polemiche, tanto più quando sterili. Eppure poco prima di mettere in tavola la cena, mentre sgranocchiavo una carotina (tanto per spezzare la fame, eppure ne ho più di prima) mi sono chiesta: ma noi freelance abbiamo realmente qualcosa da festeggiare? Continua…

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 ... 16 17   Next »