Essere Freelance

Le parole che cercavi

La ricetta per una super email natalizia

 

Quando si avvicinano le ferie il dubbio è sempre lo stesso: avviso i miei clienti che non ci sarò per qualche giorno? Non sarà ovvio e io farò la figura della sciroccata? Non sembrerà una mail invasiva? Che scrivo?

Insomma i dubbi sono sempre gli stessi, le risposte non sono sempre ovvie, diversamente certi dubbi non ci verrebbero nemmeno non credi?

La mia risposta in merito all’amletico problema email natalizia sì, email natalizia no è scrivila, a patto che tu inserisca qualche informazione interessante.

 

 

Email natalizia: informazioni utili

Una delle informazioni più interessanti e utili è relativa ai tuoi giorni di assenza: inseriscili nel corpo della mail e fai in modo che le date siano chiare. Il cliente te ne sarà grato e tu non sarai assente ingiustificato. D’accordo non siamo chirurghi o pediatri, ma quando ci cercano dobbiamo essere reperibili. Queste sono le regole!

Potresti anche proporre nuovi servizi per l’anno successivo, comunicare un nuovo numero di telefono, modifiche al sito in anteprima e molto altro ancora.

Detto questo ecco qualche dritta per scrivere una email natalizia alla quale i tuoi clienti risponderanno:

  • informali sui tuoi movimenti (e renditi disponibile in caso di urgenze reali);
  • sii conciso e diretto;
  • parla in tono confidenziale, ma non dimenticare che sei un professionista;
  • font preciso e mail senza fronzoli. Non addobbare le tue mail solo perché è natale;
  • non vendere niente, piuttosto fai un regalo;
  • evita le immagini, appesantiscono la mail e rischi di essere cestinato subito.

Usa uno stile pulito, le parole giuste e non dilungarti troppo, è un biglietto d’auguri non “Cantico di Natale “di Charles Dickens.

[Tweet “Email nataliza: scrivila, a patto che tu inserisca qualche informazione interessante.”]

 

Perché scrivere una email natalizia

I pregi di una mail di natale ben scritta sono molteplici.

  • Tanto per cominciare stai dicendo al tuo cliente che sì il vostro è un rapporto di lavoro, ma che tu a lui ci tieni.
  • Coccolare un cliente non ha mai fatto male a nessun freelance.
  • Se non senti da tempo un buon cliente, la mail natalizia è un buon modo per riallacciare i rapporti.
  • Metti in circolo il tuo nome… magari qualche cliente si era dimenticato di te, e questa è l’occasione per fargli sapere che ci sei ancora e che ancora pensi a lui.

Detto questo freelance cari vi saluto. Sarò di nuovo qui, a gironzolare intorno al mio blog, pentita dei chili presi il 28 dicembre.

Scappo a costruire un fantastico teatrino per la mia bambina. Dei suoi vantaggi, anche per noi maturi freelance, parleremo fra qualche giorno.

Leave A Comment

Your email address will not be published.