Essere Freelance

Le parole che cercavi

Il 2014 di una freelance con partita iva e neonata in poche righe

D’accordo, è finito! Io me ne sono accorta in ritardo ma comunque meglio che mai. Conta che il 31 a tavola aspettavamo di fare il conto alla rovescia, quello un po’ romantico un po’ rompi tastiere che ogni anno tutti fanno, quando ci siamo accorti che nelle case accanto già stappavano. Il mio cellulare era indietro di qualche minuto. Questo è stato il tenore del 2014: in ritardo. Ciò nonostante tiro le somme, perché male male non è andata. Poi ci sono almeno altri 5 motivi che mi spingono ogni anno a guardarmi indietro:

  • quando le cose vanno, non dico bene, ma vanno, fa sempre piacere buttare uno sguardo indietro;
  • un anno è lungo e se non fai il punto della questione rischi di perdere alcune pagine;
  • tanto per mettere nero su bianco successi e fallimenti;
  • per affinare il tiro durante l’anno successivo;
  • tanto per divertirmi un po’ visto che mia figlia dorme e io ho un po’ di tempo tutto per me.

Lavoro

I miei guadagni rispetto all’anno scorso sono leggermente aumentati, ma con loro anche le tasse: quindi chiudiamo in pari! Ho emesso 46 fatture quasi tutte pagate, ho perso 6 clienti storici ma ne ho trovato 11 nuovi, ho aperto la partita iva, pensato di chiuderla, pensato di chiuderla, pensato di chiuderla e alla fine l’ho tenuta aperta. Ho dovuto diminuire le ore di lavoro per dedicarmi alla mia bambina e non ne sono morta. Ho incontrato molti più clienti di persona, perché il web delle volte non basta (a loro), ho continuato a coltivare la mia passione per Pinterest alla quale si è sommata quella per Instagram. Mi sono dovuta sudare alcuni clienti ma sono riuscita a tirar su i prezzi. Mi sono migliorata professionalmente, mi sono innamorata di Anna Maria Testa mentre a Luisa Carrada già volevo bene. Ho iniziato qualche corso online e non ne ho seguito nemmeno uno. Ho lavorato tanto a giorni e per niente durante i restanti: il mio umore era sulle montagne russe.

 

Scrittura e blog

Ho aperto un nuovo blog di cucina, ho trascurato esserefreelance per delle buone ragioni, ho pubblicato un romanzo e ne ho un altro in valutazione. Mi hanno proposto una collaborazione con una rivista d’informazione regionale che qualche anno fa mi aveva snobbato quasi che avessi la peste. Ho fatto meno presentazioni dei miei libri ma qualche convegno in più.

Claudia

Ho preso 2 chili e non sono riuscita a perderne nemmeno uno, come da proposito. Ho organizzato almeno due viaggi che poi non ho fatto, ho letto molto più dell’anno precedente e scritto un po’ meno. Ho meno piante in giardino e meno tempo per me stessa ma alla macchina fotografica non ho rinunciato. Ho detto più no rispetto al 2013, dormito di meno, fatto meno sport, sognato di meno, ascoltato meno musica ma sto diventando una mammina a cinque stelle. Sono diventata una fan del miele, del tree oil e del viva voce. Ho cambiato la disposizione del mio ufficio/cameretta/stiratoio/stanza degli orrori cento volte, ho iniziato a cucire e mi è stato regalato un piccolo telaio. Ho fatto pochissimo sport ma allo yoga non ho rinunciato.

 

Rebecca

Mia figlia sta crescendo bene ma abbiamo aumentato con i raffreddori: nel 2014 sono stati 4 con febbre ai 39.7 circa mentre l’anno precedente niente di niente. Ho pensato almeno 5 volte di portarla al pronto soccorso ma poi ho saputo gestire sempre la situazione. A un anno le ho tolto il pannolino, con successo! Tranne per stanotte che mi ha fatto una piscina nel letto, tanto per iniziare in bellezza il nuovo anno.

 

Amicizie

Ho ritrovato qualche amicizia creduta persa e ne ho aggiunte di nuove. Alcune vecchie invece le ho messe in stand by. In famiglia si sono aggiunti: un nuovo obiettivo, due nuovi tablet, un nuovo cellulare e ho detto addio ad Android e dato il benvenuto a Windows 8 che lo so ti sta sulle palle, lo odi, non capisci come funziona ma a me piace intensamente.

 

E’ stato un anno faticoso, felice e appagante a momenti, ma pure calmo e noioso. E’ andato, non benissimo ma è andato. Per il prossimo ho in proposito grandi cose. Ovviamente ho buttato giù una lista. Tu lo hai fatto?

Leave A Comment

Your email address will not be published.